La narrazione digitale ed una app che fa di ogni secondo della nostra vita una storia da raccontare

Alla fine del 2015 ho avuto l’occasione di affrontare i temi del Digital Sotrytelling in una docenza per un corso di formazione organizzato da CeSCoT Veneto sezione di Padova nell’ambito di #PostMediaMood, una serie di corsi finanziati dal Fondo Sociale Europeo riservato ai settori ict, packaging, grafica, pubblicità, comunicazione, industria creativa e culturale, artigianato artistico.

Obiettivo dei corsi, attivi in tutto il Veneto, creare innovazione e competitività, favorire attività di promozione, comunicazione e presenza in rete, sviluppare la “creatività”, incrementare la diffusione e la presenza nei mercati. Farei sintesi di questa parte

Focus delle lezioni, 16 ore in tutto di cui 8 svolte da me e 8 da Davide Tiso, la narrazione attraverso le tecnologie digitali: progettazione e/o restyling del brand, prodotto, identità e habitus mentale aziendale.

Nelle ore di mia competenza mi sono concentrato sulla narrazione, sulla sua applicabilità alla storia aziendale e quanto sia utile saperla usare, sia nella quotidianità del lavoro che nei momenti di cambiamento; ho affrontato i fondamentali della narrazione di impresa, soffermandomi su tutti gli elementi: dall’eroe (l’imprenditore) al narratore (il consulente), dai doni (gli strumenti speciali necessari per operare il cambiamento) al pubblico (gli stakeholder), dalle diverse scene del racconto all’happy ending.

Ma se la narrability è strumento indispensabile per raccontare un’azienda e un prodotto, tanto più è importante la storia che ognuno di noi può raccontare su se stesso, la propria narrazione, in grado di rendere interessante la nostra professionalità molto più di quanto possa fare un curriculum.

Un prezioso strumento in più offerto in particolare ai corsisti in cerca di una nuova ricollocazione. E se si narra la propria vita (lavorativa e non) bisogna avere chiaro di cosa si sta parlando. Un aiuto in questo senso è la app ‘1 second everyday’, di cui ho illustrato le potenzialità risvegliando interesse e forte curiosità.

È un’applicazione che permette di registrare ogni giorno della propria vita un video di un secondo. Brevissimi filmati che visti uno dopo l’altro in sequenza aiutano a individuare quel filo narrativo che dà un senso ad ogni singola giornata e, in definitiva, alla nostra esistenza.