finanziamento

28/10/2014

 

Nel Veneto spazio al temporary manager: La Regione incoraggia, non solo a parole.

“È uno dei mali della maggior parte delle aziende sane di medie dimensioni. Essere poco patrimonializzate, non avere una struttura managerializzata, non riuscire a crescere finanziariamente per colpa dell’identità familiare, che spesso resta tale per troppe generazioni” Lo afferma il Sole 24 ore, in un articolo che parla delle aziende venete pubblicato lo scorso 21 ottobre. “In Veneto il 50% delle Pmi ha alla propria guida l’imprenditore “dominus”, ovvero il presidente-titolare che riveste in sé il ruolo di colui che si occupa di pianificazione finanziaria; nel 43,2% dei casi di analisi finanziaria, in misura inferiore di tesoreria (25%)”.

Per uscire da questa ‘tradizione’ tutta veneta, la Regione, attraverso Veneto Lavoro, in partnership con Confindustria Padova e Veneto Sviluppo ha avviato “Cantiere d’innovazione”, un progetto che mira a sperimentare nuove politiche attive per la reindustrializzazione e la tenuta occupazionale, mettendo in atto, entro maggio 2015, un modello di “formazione-azione” che introduca nelle Pmi figure professionali interne o temporary manager in grado di apportare competenze finanziarie, in modo da accelerare l’evoluzione finanziaria e il ricorso a fonti alternative al credito bancario. Un progetto che vede proprio nel temporary management uno strumento per riconoscere sul nascere i sintomi di crisi e prevenirle, stimolare il cambiamento organizzativo delle imprese, la riconversione e il re-start. Ma anche e soprattutto per contribuire ad un cambiamento culturale del modo di fare impresa e di un nuovo modello di relazione banca-impresa.

Ancora una volta, dunque, si identifica il TM come potente strumento di evoluzione e cambiamento per la piccola e media impresa, ma la novità è che si incentiva concretamente la sua introduzione nel tessuto produttivo di una intera regione attraverso progetti e finanziamenti per la sua assunzione (6,3 milioni di Euro a fondo perduto http://www.regione.veneto.it/c/document_library/get_file?uuid=304ac0f5-ebd5-4304-b2ce-691150240486&groupId=10717).

Le aziende venete si faranno scappare questa occasione?